Amatissimo nel suo Paese e non solo, il leone Cecil era un esemplare di tredici anni, con caratteristica criniera nera. Dal 1999 indossava un collare Gps che ne monitorava gli spostamenti ed era entrato a far parte di un progetto di ricerca della Oxford University. Adesso che è stato ucciso si teme per la sorte dei suoi cuccioli: il leone Cecil era infatti il maschio dominante insieme ad un altro leone, Jericho, che ora potrebbe eliminare tutti i suoi discendenti.

Secondo la ricostruzione delle autorità, Cecil sarebbe stato attirato fuori dall’area protetta utilizzando un’esca e successivamente ferito con arco e frecce. Il giorno successivo al ferimento, sarebbe stato ucciso in modo definitivo, per poi essere decapitato e scuoiato (i trofei di caccia sarebbero tutti stati confiscati).