L’orrore delle moderne tecnologie è al centro della trama e ossatura della struttura dell’horror statunitense del regista Levan Gabriadze, prodotto dalla Blumhouse Productions, specializzata nella produzione di film di genere a basso costo.

La pellicola infatti mostra il desktop della protagonista, intenta a conversare su Skype con un gruppo di amici nel giorno dell’anniversario della morte di Blaire, suicidatasi in seguito alla pubblicazione di un video imbarazzante.

Tuttavia alla conversazione si aggiunge uno sconosciuto, che afferma di essere proprio la ragazza morta, che esige la propria vendetta.