Vittoria di misura per gli antiproibizionisti nel Senato uruguaiano. Con una maggioranza di sedici voti contro tredici la marijuana è diventata un affare di Stato nel Paese sudamericano.