Arriva il 7 aprile nelle sale italiane il nuovo film di Matteo Rovere, Veloce come il vento.

La storia è quella di una famiglia che ha investito tutto nelle corse automobilistiche: ultima erede della dinastia è Giulia De Martino (interpretata dalla Matilda De Angelis della fiction Tutto può succedere), pilota con un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario.

Un giorno però la sua situazione cambia quando il genitore muore all’improvviso, e la ragazzina si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita.

A complicare il tutto, ma forse con un intervento provvidenziale, ci pensa il ritorno inaspettato del fratello Loris (che ha le fattezze di un inedito Stefano Accorsi, mai così malconcio e intenso), ex pilota ormai totalmente inaffidabile, con un passato e forse un presente di dipendenza da varie sostanze ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida.

I due saranno obbligati a lavorare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farà scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia.