Con Zootropolis la Disney ritorna a uno dei topoi classici dell’animazione, ovvero l’utilizzo di animali antropomorfi, e ricostruisce la vita di un’intera metropoli del titolo in cui tutte le razze sono ben accette e ogni quartiere è caratterizzato per tipologia di animali che vi abitano e clima.

In uscita nelle sale italiane il 18 febbraio dell’anno prossimo, il film racconta la storia della nuova agente di polizia Judy Hopps, una coniglietta gentile e simpatica appena arrivata in città. Judy scopre presto che farsi strada in un ambiente dominato da animali di grande stazza è molto difficile, per questo motivo si getta subito nella soluzione di un difficile caso. Per arrivare alla risoluzione la recluta dovrà affidarsi a Nick Wilde, una volpe dalla lingua sciolta e dalle tendenze truffaldine.

Nello spassoso trailer li vediamo alle prese con gli impiegati della motorizzazione della città. I quali, per rimanere al discorso degli stereotipi, sono dei bradipi tanto efficienti quanto giustamente lentissimi.